Dalla Conferenza della Famiglia Francescana

E-mail Stampa

  leggi in PDF

Conferenza della Famiglia Francescana
Cari Fratelli e Sorelle,
Il Signore vi doni la sua pace!

Per più di un anno la Conferenza della Famiglia Francescana (CFF) ha discusso su come noi potessimo commemorare il 25° Anniversario della Giornata mondiale di Preghiera per la Pace che si tenne in Assisi il 27 ottobre 1986. Basandosi su quella celebrazione, Giovanni Paolo II rese popolare l’idea dello Spirito di Assisi, un concetto che, nell’ultimo quarto di secolo, ha ispirato molti tentativi di promuovere la pace ed il dialogo. È nostra intenzione rafforzare questo impegno per la pace ed il dialogo incoraggiando l’intera Famiglia Francescana a celebrare questo importante anniversario. Nel processo preparatorio della celebrazione non sono stati coinvolti soltanto i nostri direttori responsabili del settore di Giustizia, Pace e Integrità del Creato e di quello per il dialogo, ma anche altri interessati all’evento.

Noi, Francescani, siamo consapevoli che il mondo è cambiato molto negli ultimi 25 anni. Il nostro impegno a vari livelli nel dialogo con popoli di altre tradizioni religiose si è sempre basato sulla  nostra fedeltà a predicare la Buona Novella proclamata da Gesù Cristo. Allo stesso tempo sono emerse nuove condizioni che minacciano l’unità, il benessere della razza umana e la sua stessa esistenza. Esse sfidano la capacità della Chiesa e della nostra famiglia Francescana ad essere segni efficaci di unità. I massici spostamenti di popoli attraverso i tradizionali confini geografici danno origine a conflitti e minano la stabilità delle società. Inoltre questi movimenti hanno ulteriormente aumentato la pressione sull’ambiente globale. La povertà crescente ha poi esacerbato tutte queste condizioni. È sempre maggiore il senso di urgenza a creare nuove vie di dialogo interculturale o a rafforzare quelle esistenti allo scopo di promuovere la pace, la riconciliazione, la cura del Creato e uno sviluppo umano integrale, specialmente per quelli che si sono impoveriti.

È in questo contesto che invitiamo la famiglia Francescana a prepararsi per la celebrazione di questo importante anniversario dello Spirito di Assisi. Sappiamo che molti di voi hanno celebrato, ogni anno e da molti anni, il ricordo di questo evento e vi incoraggiamo a continuare a farlo. Siamo lieti di annunciarvi che sono già in preparazione delle proposte per la celebrazione di questo anniversario. A breve riceverete un kit di materiale che vi aiuterà a organizzare una celebrazione nel vostro Paese, Congregazione, regione, fraternità locale, parrocchia, scuola o in ogni altro luogo dove sono presenti dei Francescani. Questa celebrazione potrà essere programmata nel giorno anniversario (il 27 ottobre 2011) o in qualsiasi altro giorno ritenuto più appropriato alla vostra situazione locale. Il kit conterrà materiale educativo, proposte di preghiere, suggerimenti circa le letture etc. etc. In esso sarà incluso anche un invito per artisti locali a creare opere originali che trattino il tema del dialogo per la pace. Queste opere, naturalmente, dovranno essere fonte di ispirazione per tutti, riguardo alle tematiche con cui ci troviamo a confrontarci oggi nel mondo e dovranno anche proporre vie e modalità che facciano progredire il dialogo interculturale quale mezzo privilegiato per affrontarle.

Siamo in contatto con la Santa Sede e con il vescovo di Assisi e stiamo considerando le possibilità per una celebrazione nella stessa Assisi. Le informazioni a riguardo vi saranno comunicate appena possibile.

Fratelli e sorelle, l’eredità di Francesco e Chiara ha fatto sì che il Santo Padre abbia scelto Assisi per la celebrazione dell’evento originale, che sarebbe poi stato conosciuto come lo Spirito di Assisi. Preghiamo che durante la celebrazione di questo anniversario, tutti possiamo essere ispirati a rinnovare lo spirito dei nostri Beati Fondatori in modo che noi possiamo aiutare a guarire le ferite che oggi affliggono il mondo. Possa la celebrazione del 25° anniversario dello Spirito di Assisi aiutarci a rivitalizzare la nostra vita ed il nostro ministero in modo che, come Francesco e Chiara possiamo offrire una testimonianza vibrante e un servizio nella costruzione di un mondo più giusto e più pacifico.

Fr. José Rodríguez Carballo, OFM
Ministro Generale

Fr. Marco Tasca, OFMConv.
Ministro Generale

Fr. MauroJöhri, OFMCapp
Ministro Generale

Fr. Michael Higgins TOR
Ministro Generale

Fr. James Puglisi, SA
Presidente CIF-TOR

Encarnación del Pozo OFS
Ministra Generale