Funerale di Mons. Nicola Agnozzi, Pioniere dei Conventuali in Zambia e nell'Australia

E-mail Stampa

Roma 19/02/08 (ofmconv.org) – Oggi, alle ore 15.00, prima di essere seppellito ad Ariano Irpino, si svolgeranno a Fermo, nella chiesa di S. Francesco d’Assisi, le esequie funebri di Mons. Nicola AGNOZZI, vescovo emerito di Ariano, morto il 17 febbraio 2008, all’età di 96 anni.

Di lui aveva scritto recentemente l’ex generale dell’Ordine P. Lanfranco Serrini: “La vita di Mons. Agnozzi non si presta ad equivoci. Sta scorrendo nella linearità con cui la sta vivendo quotidianamente. Un uomo sereno e chiaramente dedito all’Ideale che lo ha conquistato ormai tanto tempo fa. Che lo ha visto arricchito da successive e molteplici avventure. […] È un frate di 91 anni che porta avanti la vita francescana con freschezza, come un ‘Modello’ abbordabile per un cammino speso nella continua ricerca della fedeltà all’ideale francescano, che ha animato la sua esperienza e lo ha condotto con semplicità e fiducia nel lungo percorso di una donazione a Dio”.

Mons. Nicola Agnozzi era nato a Fermo il 15 novembre 1911. A 19 anni entrò nel convento-santuario di San Giuseppe da Copertino a Osimo (Ancona), dei Frati Minori Conventuali. Ordinato sacerdote il 18 marzo 1934, appena cinque mesi  dopo riceveva in Assisi il crocifisso e il mandato missionario che lo porterà in Zambia, l’antica Rhodesia del Nord. Vent’anni dopo fece parte della prima spedizione missionaria dei frati Conventuali in Australia (1954-1959). Tornato in Zambia, il 1º luglio 1962, fu consacrato vescovo ausiliare della diocesi di Ndola, che presiedette poi come titolare dal 1966 al 1975, al posto di Mons. Francesco Mazzieri. Tornato in Italia, il 24 marzo 1976, venne trasferito nella diocesi di Ariano Irpino e Lacedonia, dove rimarrà fino al 1988. Ormai emerito, a settembre dello stesso anno si ritirò a Fermo, la sua città natale, dove ha trascorso il resto della sua vita, tra i Conventuali di San Francesco.