É cominciata l'Assemblea fraterna

E-mail Stampa

“Ecco quanto è buono e quanto è soave che i fratelli vivano insieme”. Ancora una volta la nostra fraternità conventuale vede realizzarsi le parole del salmo 133: tra ieri e oggi, circa 150 fratelli provenienti da tutte le parti del mondo in cui è presente il nostro Ordine sono convenuti in Argentina, nei pressi della grande capitale della nazione, Buenos Aires, per vivere un momento di preghiera e riflessione sul tema della formazione.

La giornata di oggi prevedeva gli arrivi e la sistemazione nel centro di spiritualità “El Cenáculo”, che ospiterà il nostro incontro. A causa del maltempo che imperversa in gran parte d’Europa, diversi di noi hanno subito ritardi e variazioni nei piani di volo, ma grazie a Dio tutti sono giunti a destinazione… magari senza il bagaglio, ma sani e salvi! Queste piccole disavventure ci hanno dato modo di poter sperimentare fin dal primo istante la premurosa e pronta disponibilità dei frati della provincia Rioplatense, che hanno dovuto far i conti con variazioni all’ultimo minuto e con orari d’arrivo piuttosto scomodi. Grazie… ed è solo l’inizio!

La nostra assemblea fraterna inizia con il momento più alto della vita di ogni cristiano: la celebrazione dell’Eucaristia nella festa del Battesimo del Signore. Presiede il Ministro generale fr. Marco Tasca, che accoglie ogni fratello richiamando le finalità del nostro convenire e invocando su tutti e su ciascuno la benedizione del Signore. Alla celebrazione eucaristia segue un breve momento assembleare, durante il quale fr. Guglielmo Spirito, segretario dell’assemblea, fornisce le prime importanti indicazioni relative al programma e a diverse questioni logistiche. Quindi ci portiamo all’esterno dell’edificio che ci ospita per un momento di “fiesta criolla”, splendidamente animata da un gruppo musicale e da un gruppo di ballo argentino. I ritmi e le melodie degli artisti riescono a farci dimenticare gli assalti dei terribili “mosquitos”, le zanzare che a sciami si avventano sulla nostra pelle… e lo spettacolo si conclude con una squisita cena tipica a base di “empanadas” e dolcetti locali.

Quale modo migliore per prepararsi ai lavori che ci attendono a partire da domattina?

 

di più solo in Sito dell'Assemblea